comnunicazione-pubblicita-macerata

Chi ti cerca su internet?

Web marketing: scelta vincente.

Se stai leggendo questo articolo, probabilmente hai deciso di promuovere la tua attività attraverso il web. Ottima scelta. Come abbiamo già ricordato più volte, il mondo del web è ormai protagonista assoluto del mercato e restarne fuori significa, presto o tardi, chiudere bottega.
Vediamo dunque quali sono i primi passi da compiere per un’azienda che ha deciso di sfruttare il marketing online.

Chi ti cerca?

Il primo fattore che devi tenere in considerazione è la domanda:
la platea di internet è davvero sterminata e sarebbe molto dispendioso – oltre che quasi impossibile – proporre i tuoi servizi a tutti gli utenti.
Vediamo quindi di restringere il cerchio e stabilire chi è – o potrebbe essere – interessato.

Procediamo come di consueto con un esempio per semplificarci le cose.
Poniamo che la tua attività consista nella vendita di mobili da giardino.
Quando ti rivolgi al mercato del web devi tenere in considerazione tre tipi di domanda:

La domanda consapevole specifica

Persone che già conoscono la tua azienda – per sentito dire o perché hanno visto un tuo volantino per strada – e quando vanno in rete digitano direttamente il tuo nome, o meglio ancora l’indirizzo del tuo sito web.

La domanda consapevole generica

Persone che non conoscono la tua azienda ma cercano su Google “mobili da giardino”, e sono quindi propense a visitare il tuo sito o il tuo negozio quando vedono comparire il tuo nome tra i risultati della ricerca.

La domanda latente

Persone che non conoscono la tua azienda e non cercano “mobili da giardino” su Google, ma hanno espresso interesse per argomenti correlati alla tua attività, ad esempio “arredamento casa”, o “giardinaggio”.

Individuare il pubblico.

Come capire quale tipo di domanda c’è per i nostri mobili da giardino?
Ci vengono incontro due strumenti gratuiti,  semplici e molto potenti.

Keyword planner di Google

Dopo aver creato un nostro account con Google Adwords, accediamo al tool Keyword planner che ci permette di visualizzare i volumi di ricerca per determinate parole chiave. Nel nostro caso inseriremo “mobili da giardino”, e controlleremo quante ricerche sono state effettuate scegliendo il periodo di riferimento e il territorio. In questo modo possiamo determinare se esiste domanda consapevole per la nostra attività.

Tool inserzioni di Facebook

Dalla nostra pagina Facebook possiamo creare un account come inserzionisti e usufruire dello strumento creazione inserzioni. Questo utilissimo tool ci dà una mappa molto dettagliata de pubblico suddiviso per età, territorio e soprattutto interessi espressi. Possiamo quindi individuare molto rapidamente quante persone hanno mostrato interesse per argomenti correlati alla nostra attività, ad esempio “arredamento”, “mobili”, “giardinaggio” ecc.  Se esiste una domanda latente, puoi trovarla qui.

E adesso che si fa?

In linea di massima, se per la tua attività c’è una grande domanda consapevole, ovvero molte persone fanno ricerche specifiche su Google, farai marketing attraverso Google Adwords.
Se c’è soltanto una domanda latente, ovvero nessuno cerca in modo specifico i tuoi prodotti, utilizzerai le inserzioni di Facebook per conquistare gli utenti potenzialmente interessati.

 

    Scrivi qui il tuo commento